Tematiche di genere, sessualità e femminismo. Due giornate di approfondimento con il collettivo Carpe Somnium

Carpe Somnium è un’associazione studentesca nata lo scorso aprile dall’esigenza di avere un luogo di incontro e di dibattito tra gli studenti.

Sentiamo la necessità di affrontare il tema della sessualità, ancora visto come un tabù, di parlare di tematiche di genere e di femminismo. Ad oggi l’educazione sessuale nelle scuole è regolamentata da una legge sull’educazione alla salute risalente al 1990, nella quale non si specifica né chi può essere parlare di sessualità nelle scuole né con quali obbiettivi formativi. Ciò significa che non ci esistono limitazioni sui contenuti da trasmettere; per questo, spesso la sessualità viene rappresentata solamente nella sua forma eterosessuale e con funzione prettamente riproduttiva, mentre la didattica tende a focalizzarsi soltanto sulla prevenzione di malattie sessualmente trasmissibili, trascurando l’aspetto relazionale tra le persone, basato in primis sul reciproco rispetto.

In Italia, l’educazione sessuale risulta carente e spesso osteggiata dai genitori e da associazioni religiose con conseguenze evidenti: secondo numerosi studi, il nostro, riguardo a questo argomento, è il paese Europeo con il più alto tasso di ignoranza tra i giovani, e ciò è causa di gravidanze indesiderate, della diffusione di malattie sessualmente trasmissibili e di stereotipi sessuali.

Negli ultimi anni sono nate diverse associazioni che si prefiggono di combattere i tabù sessuali e, tra le iniziative, il concorso di arte e letteratura erotica “Famolo libero” organizzato da Studenti Indipendenti Statale e giunto ormai alla terza edizione.

Noi di Carpe Somnium abbiamo organizzato due eventi. Il primo, un dibattito tenuto da Camilo Miguel Teillier Villagran, studente di Medicina all’Università Statale di Milano, per parlare di educazione sessuale nelle scuole e delle tematiche di genere, si svolgerà il 2 marzo presso la sede varesina di Informagiovani (via Como, 21), dalle ore 14:00.

Nel secondo evento, che avrà luogo venerdì 8 marzo dalle ore 14 alle ore 17 presso la Sala Montanari, a Varese,  si alterneranno diversi workshop in collaborazione con diverse associazioni tra cui EOSCovo, Libera Varese e Biochronicles, per conoscere e analizzare aspetti diversi del mondo femminile, dal rapporto donne-scienza e donne-mafia alla sessualità. Alle ore 18, infine, saremo a Filmstudio90 con la proiezione del film “Comizi d’amore”, di Pier Paolo Pasolini, in collaborazione con Filmhub90.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...